I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo sito. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [ Leggi dettagli ]

Link sponsorizzati

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Con la sconfitta in tribunale il marchio SkyDrive diventa ufficialmente, ed in tutto il mondo, OneDrive, ed acquisisce nuove offerte e funzionalità.

Archiviare file nel vostro computer va bene, finchè siete a lavoro o a casa. E quando siete lontani dal vostro computer potete trasportare file importanti su flash drive, CD, DVD e hard disk portatili - se ricordate  di portarli con voi quando uscite di casa.

OneDrive Windows 8.1


Ma come fate ad accedere ai vostri file da qualunque computer, se vi siete dimenticati di portarli con voi? Come potete portare a casa i vostri file da lavoro e viceversa? Come potete visualizzare un documento importante  mentre viaggiate?

La soluzione di Microsoft a questo problema si chiama OneDrive. La causa legale persa contro l'operatore britannico BSkyB ha costretto Microsoft a scegliere un nuovo nome per il proprio servizio di cloud storage: non più SkyDrive, ma OneDrive. Il funzionamento della piattaforma non cambia e i vecchi utenti non devono fare nulla per continuare a utilizzarla, se non aggiornare le applicazioni ufficiali quando richiesto. E' il vostro spazio privato di archiviazione in Internet. Con OneDrive i vostri file sono disponibili su qualunque computer dotato di connessione Internet. Potete accdervi anche dal vostro smartphone Android, Windows o iPhone, utilizzando l'app OneDrive.

Gli ingegneri più romantici battezzano ospitati su Internet come archiviazione cloud. Gli ingegneri sono seri su OneDrive: a meno che non disattiviate OneDrive al primo accesso in Windows 8.1, il servizio è automaticamente abilitato e archivia alcuni dei vostri documenti.

In Windows 8, OneDrive era un programma a parte del desktop. Windows 8.1, al contrario, lo integra direttamente in Windows: potete accedere al vostro spazio OneDrive da qualunque cartella del desktop. In ogni caso, sebbene Windows 8.1 renda OneDrive più conveniente, dovrete comunque sistemare un paio di cose prima di poterlo utilizzare.

Account Microsoft: avete bisogno di un account Microsoft per scaricare o caricare file in OneDrive. Probabilmente avete creato un account Microsoft quando avete creato quello nel vostro PC Windows (spiego gli account Microsoft nell'articolo Iscriversi a un account Microsoft).

Una connessione Internet: senza una connessione a Internet, che sia cablata o wireless, i vostri file archiviati in rete rimangono a galleggiare tra le nuvole, lontani da voi e dal vostro computer.

Pazienza: caricare dei file richiede sempre più tempo che scaricarli. Sebbene possiate caricare piccoli file abbastanza in fretta, file voluminosi come immagini o film richiedono sempre più tempo.

Per alcuni, OneDrive è un riparo sicuro nel quale trovare sempre i file più importanti. Per altri è una complicazione in più, intesa come un altro posto possibile dove nascondere un file che non si trova.

Con i prossimi articoli vedremo come accedere a OneDrive dal vostro desktop, dalla schermata Start o da Internet Explorer o da un qualsiasi altro browser (Firefox, Chrome, Opera oppure Safari).

Ho scritto e condiviso questo articolo su WORCOM, fallo anche tu. Invia ora un nuovo articolo!
Autore: Antonio Liggieri
Esperto di computer e in sicurezza informatica, webmaster, webdesigner, webdeveloper e webmarketer. Sono il fondatore di WORCOM. Amo l'informatica, le arti marziali e il bodybuilding.


Ho anche scritto:

Link sponsorizzati