I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo sito. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [ Leggi dettagli ]

Link sponsorizzati

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Potrebbe capitarti di ricevere un'e-mail dalla tua banca, eBay, PayPal o un sito simile, che ti avvisa di un problema con il tuo account. Ogni volta, l'e-mail inserisce un comodo collegamento sul quale fare clic, dicendo che devi inserire il tuo nome utente e la password per rimettere a posto le cose.

Non farlo, non importa quanto sia realistica l'e-mail o il sito web che appare. Sei di fronte al terribile business chiamato phishing: i truffatori inviano milioni di questi messaggi in tutto il mondo, sperando di convincere qualche anima spaventata a digitare i loro preziosi dati sensibili.

SmartScreen Windows 8.1


Come distingui le vere e-mail da queste false? E' facile, veramente, perchè tutte queste e-mail sono false. I siti bancari o simili possono inviarti estratti conto, avvisi, ricevute o notifiche, ma mai e poi mai ti manderebbero un'e-mail con un link sul quale fare clic per inserire la tua password.

Se sei sospettoso, visita il vero sito della società - digitando l'indirizzo web nella Barra degli indirizzi del browser. Ci sono buone possibilità che il vero sito non rilevi niente di sbagliato nel tuo account.

Windows usa alcune protezioni per sventare le truffe phishing.

Quando avvii per la prima volta Internet Explorer, assicurati che il suo filtro SmartScreen sia attivo, facendo clic sull'icona Strumenti e scegliendo Sicurezza dal menu. Quando appare il menu Sicurezza, cerca la voce chiamata Attiva filtro SmartScreen. Se lo trovi, selezionalo.

Internet Explorer confronta l'indirizzo di un sito con un elenco di risorse phishing già note. Se trova una corrispondenza, il filtro SmartScreen ti intima di non entrare. Se dovessi visualizzare quella schermata, chiudi il sito web. 

Quindi, perchè le autorità non possono semplicemente arrestare i responsabili? Perchè i ladri della Rete sono notoriamente difficili da rintracciare e perseguire. La grandezza di Internet consente loro di poter lavorare da qualunque posto nel mondo.

Se hai già inserito il tuo nome utente e password in un sito phishing, passa subito all'azione: visita il vero sito e cambia la password. Quindi contatta la società coinvolta e chiedi il suo aiuto. Potrebbe essere in grado di fermare i malfattori prima che mettano le mani sul tuo account.

Se hai inserito le informazioni della carta di credito, chiama subito la società che l'ha emessa. Solitamente è disponibile un numero gratuito 24 ore su 24 e lo puoi trovare nel retro della tua carta di credito.

Puoi sempre allertare Microsoft se trovi un sito che ti crea sospetti. Scegli Strumenti (la piccola icona ingranaggio) dal menu in alto a destra di Internet Explorer, fai clic su Sicurezza e scegli Segnala sito web come non sicuro. Internet Explorer ti porta al filtro SmartScreen di Microsoft per segnalare il sito. Comunicare a Microsoft il sito sospetto aiuta la società ad allertare gli altri visitatori.

Ho scritto e condiviso questo articolo su WORCOM, fallo anche tu. Invia ora un nuovo articolo!
Autore: Antonio Liggieri
Esperto di computer e in sicurezza informatica, webmaster, webdesigner, webdeveloper e webmarketer. Sono il fondatore di WORCOM. Amo l'informatica, le arti marziali e il bodybuilding.


Ho anche scritto:

Link sponsorizzati