I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo sito. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [ Leggi dettagli ]

Link sponsorizzati

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 Quando devi decomprimere un file RAR usi Winrar e per gli Zip Winzip e sei alla ricerca di una valida alternativa Open Source?

Ho quello che cerchi!

 

Logo 7-Zip

 

7Zip è un software di compressione e decompressione di file open source progettato originariamente per Windows, oggi multipiattaforma. 7-zip lavora col formato archivio 7z, e può leggere e scrivere in molti altri tipi di file archivio. Fa la differenza rispetto ad altri la possibilità di utilizzare elevati rapporti di compressione. Software leggero, facile, gratuito, in italiano e veloce sin dall’ installazione, in pochi click 7-Zip infatti sarà pronto a funzionare. E' considerata una valida alternativa gratuita se non il migliore programma di compressione e decompressione.

7-zip supporta un numero elevato di altri formati di archivio, includendo: compressione e decompressione di ZIP, gzip, bzip2, tar.
Permette solo la decompressione dei formati: RAR, MSLZ, SWF, FLV, Arj, Z, LHA, CPIO, SMZIP, JAR, immagini ISO CD/DVD, DMG, HFS, RPM e archivi debian (DEB).

Il software è multipiattaforma, non è portatile, in italiano e pesa poco più di 1 MB.


7-Zip windows

 

 Secondo quanto riportato nel sito web di 7-zip può estrarre altri formati quali: ARJ, CAB, CHM, CPIO, DEB, DMG, HFS, ISQ, LZH, LZMA, MSI, NSIS, RAR, RPM, UDF, WIN, XAR, Z (supporto totale sull'estrazione e archiviazione è fornita per i seguenti formati: 7z, zip, gzip, bzip2 e tar).
7-zip è inoltre capace di aprire alcuni file msi, LZX, LZMA ed exe.

Disponibile per sistema operativo a 32 bit o 64 bit, rispettivamente contraddistinti dalle voci, .exe 32-bit x86 e .msi 64-bit x64.

 

Gli aspetti negativi rilevati sono: non contiene strumenti per riparare i file corrotti o danneggiati e nel programma non è curata al massimo la gestione della sicurezza degli archivi che stiamo manipolando. Sebbene sia possibile codificare gli archivi creati con l’algoritmo AES-256 bit e sia possibile visionare il contenuto di ciascun file compresso, non esiste nessun tipo di verifica dei contenuti degli archivi che andiamo invece a decomprimere. La rete è piena di archivi compressi contenenti virus e sarebbe utile che ogni software utilizzato per la decompressione contenesse uno scanner antivirus anche solo basilare. 

Ho scritto e condiviso questo articolo su WORCOM, fallo anche tu. Invia ora un nuovo articolo!
Autore: Antonio Liggieri
Esperto di computer e in sicurezza informatica, webmaster, webdesigner, webdeveloper e webmarketer. Sono il fondatore di WORCOM. Amo l'informatica, le arti marziali e il bodybuilding.


Ho anche scritto:

Link sponsorizzati