I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo sito. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [ Leggi dettagli ]

Link sponsorizzati

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Probabilmente in arrivo la notifica di lettura per i messaggi di testo ma non è ancora ufficiale la verità

Forse a breve sarà possibile sapere con certezza se un messaggio inviato tramite Whatsapp, il celebre sistema di messaggistica recentemente acquistato da Mark Zuckerberg, è stato davvero letto dal destinatario. Moltissimi utenti erano convinti che le due spunte verdi poste a fianco del testo indicassero la sua effettiva lettura. In realtà non è affatto così. Per questo l’app di messaggistica avrebbe deciso di porre rimedio a questa mancanza aggiungendo una terza spunta verde oppure la doppia spunta blu.

Whatsapp


Attualmente la doppia spunta blu è già presente per i messaggi vocali, infatti se provi a inviare un messaggio vocale a un amico, dopo che l' avrà ascoltato le due spunte diventeranno blu quindi, si tratta chiaramente di una sorta di notifica di lettura.
Ma per quale motivo le due spunte blu attualmente sono disponibili solo per i messaggi vocali? Arriveranno anche per gli altri messaggi?

Conferma messaggio vocale


Forse le due spunte blu presto saranno disponibili anche per notificare tutti i messaggi letti come potrebbe invece essere riservato per i messaggi vocali ed essere introdotta la terza spunta per l' avvenuta lettura dei messaggi scritti.
Hai già le spunte blu? Per saperlo ti basta inviare un messaggio vocale a un tuo amico e quando lui lo avrà ascoltato, controllare il colore.

L'arrivo della notifica di avvenuta lettura non è ancora ufficiale, anzi, alcuni l' hanno considerata una bufala e la rete si sta dividendo tra sostenitori della modifica e suoi detrattori. In mancanza di una smentita ufficiale da parte dell' azienda e stando a quanto raccontato da diversi media internazionali, oltre alla notifica di lettura, WhatsApp potrebbe introdurre anche le chiamate vocali, in stile Viber o Skype.

Una cosa che è poco chiara agli utenti è la vera differenza dei simboli di invio presenti su Whatsapp. Vediamo insieme il loro significato!
Quando ai piedi del messaggio compare un piccolo orologio vuol dire che il messaggio non è stato inviato perchè manca la connessione ad internet e aspetta di farlo non appena la connessione tornerà disponibile mentre, una sola spunta, il sistema indica che il messaggio è partito dal telefono ed è stato caricato sul server di WhatsApp. Ciò avviene, ovviamente, solo quando il cellulare è connesso alla rete. Ma, attenzione, non indica altro che il fatto che il messaggio è partito e ha raggiunto correttamente il database del sistema.

Quando le spunte sono due, invece, il messaggio è stato recapitato al telefono del destinario. Anche in questo caso, però, vanno fatte le dovute precisazioni. Il fatto che il messaggio sia giunto al desinatario non significa in alcun modo che questi l'abbia visualizzato. Il nostro interlocutore, infatti, potrebbe avere il telefono in standby o non averlo letto. Perciò non prendetevela se la persona con cui state messaggiando non vi ha ancora risposto: nulla vi darà la certezza riguardo alla lettura del messaggio tranne un confronto con l' ultimo orario di accesso a Whatsapp.

A volte l' ultimo accesso, la foto del profilo o lo stato non sono visibili, che succede?
Non è un errore di whatsapp o qualche problema legato al tuo smartphone ma, semplicemente una limitazione della privacy imposta dall' utente. Puoi gestire la tua privacy recandoti in Opzioni > Impostazioni > Account > Privacy.
Puoi, oltre che gestire chi può vedere il tuo Ultimo accesso, la Foto del profilo e il tuo Stato, visionare la lista dei contatti bloccati e, se lo riteniamo necessario, sbloccarli.

Ho scritto e condiviso questo articolo su WORCOM, fallo anche tu. Invia ora un nuovo articolo!
Autore: Antonio Liggieri
Esperto di computer e in sicurezza informatica, webmaster, webdesigner, webdeveloper e webmarketer. Sono il fondatore di WORCOM. Amo l'informatica, le arti marziali e il bodybuilding.


Ho anche scritto:

Link sponsorizzati