I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo sito. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [ Leggi dettagli ]

Link sponsorizzati

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 Denunciati e oscurati 23 siti che condividevano materiale illegalmente

 

La Wider Films, piccolo distributore italiano indipendente, denuncia la condivisione illegale di due suoi film: Fruitvale Station e The Congress. Il reato contestato, come scrive Fulvio Sarzana, avvocato specializzato in diritto d’autore, è quello all' articolo 171 ter, comma 2 della legge sul diritto d’autore, che recita :

È punito con la reclusione e con l' ammenda chiunque:

a) riproduce, duplica, trasmette o diffonde abusivamente, vende o pone altrimenti in commercio, cede a qualsiasi titolo o importa abusivamente oltre cinquanta copie o esemplari di opere tutelate dal diritto d'autore e da diritti connessi;

a-bis) in violazione dell'articolo 16, diffonde al pubblico per via telematica, anche mediante programmi di condivisione di file fra utenti, un'opera cinematografica o assimilata protetta dal diritto d'autore, o parte di essa, mediante reti e connessioni di qualsiasi genere;

b) esercitando in forma imprenditoriale attivita' di riproduzione, distribuzione, vendita o commercializzazione, importazione di opere tutelate dal diritto d'autore e da diritti connessi, si rende colpevole dei fatti previsti dal comma 1;

c) promuove o organizza le attivita' illecite di cui al comma 1.

 

Kim Dotcom

 Kim Dotcom

Tra i siti oscurati anche Mega, il servizio di file hosting con cui Kim Dotcom ha rimpiazzato il deceduto Megaupload.

Il Giudice delle Indagini preliminari di Roma Costantino de Robbio, su richiesta della locale procura, ha disposto il 14 luglio 2014 il sequestro preventivo di 23 portali internazionali, in massima parte cyberlocker, per violazione della legge sul diritto d’autore, affidandone l’esecuzione alla polizia postale di Roma.

L' elenco completo dei portali non più raggiungibili :

cineblog01.net
cineblog01.tv
ddlstorage.com
divxstage.eu
easybytez.com
filminstreaming.eu
filmstream.info
firedrive.com
mega.co.nz
movshare.sx
nowdownload.ag
nowdownload.sx
nowvideo.sx

piratestreaming.net
primeshare.tv
putlocker.com
rapidvideo.tv
sockshare.com
uploadable.ch
uploadinc.com
video.tt
videopremium.me
youwatch.org

 

Senza nulla da ridire sulla legittimità degli interventi contro chi viola la legge, questa azione ha reso irraggiungibili i servizi anche a chi non infrangeva la legge.
Lo stesso CEO di Mega, Stephen Hall, definisce il blocco adottato in Italia illegale e eccessivo.
Mega è usato sicuramente per condividere materiale pirata ma, è anche usato da tanti utenti rispettosi della legge che, approfittando dei 50 Gbyte gratuiti, conservano i propri dati.
Cosi, il provvedimento indiscriminato punisce anche coloro che non hanno colpe impedendogli di accedere ai propri file.

In verità la soluzione esiste ...

Ho scritto e condiviso questo articolo su WORCOM, fallo anche tu. Invia ora un nuovo articolo!
Autore: Antonio Liggieri
Esperto di computer e in sicurezza informatica, webmaster, webdesigner, webdeveloper e webmarketer. Sono il fondatore di WORCOM. Amo l'informatica, le arti marziali e il bodybuilding.


Ho anche scritto:

Link sponsorizzati