I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo sito. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [ Leggi dettagli ]

Link sponsorizzati

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Per capire che è in atto una vera e propria dipendenza da smartphone è sufficiente guardarsi intorno ma, se non basta, leggere qualche numero renderà meglio l’idea.

Nell'ultimo anno le vendite di smartphone sono aumentate del 45% e pare che siano destinate ad aumentare ancora; in calo del 10% invece sono le vendite dei pc, in parte colpa proprio degli smartphone che stanno dominando la scena mondiale in fatto di vendite quando si parla di tecnologia.

 

Smartphone

 

La tecnologia, dunque, influisce sempre di più sulle nostre vite.
I problemi nascono quando, in una società che ormai ha mille modi per comunicare, un dispositivo come lo smartphone rischi paradossalmente di isolarci.

Non è raro vedere in giro gruppetti di ragazzi che con i loro smartphone in mano sembrano in un'altra dimensione, completamente estraniati da tutto ciò che li circonda.
Incredibile come un aggeggio di deliziosa scienza tecnologica, capace di farci comunicare con tutto il mondo e di riallacciare rapporti (virtuali) con vecchi amici, possa scollegarci dal mondo reale.
Può sembrare strano ma tra un buon uso e un abuso il passo è breve.

L’argomento sta interessando scienziati e psicologi, che suggeriscono di resistere alla tentazione di guardare continuamente il telefono e dedicarsi a passeggiate con la famiglia o con il partner.

Pare infatti che oltre a renderci meno sociali, al peggioramento delle prestazioni lavorative e al calo nel rendimento scolastico, l’eccessivo uso creerebbe anche ansia,nervosismo e difficoltà nel concentrarsi.

Occhio, quindi, che non diventi una tecno-droga, perché avere mille amici su facebook e passare il sabato sera a casa, magari con il proprio smatphone in mano, è tutto tranne che fico.

Grazie a Fabio Tricomi per il contributo.

Ho scritto e condiviso questo articolo su WORCOM, fallo anche tu. Invia ora un nuovo articolo!
Autore: Antonio Liggieri
Esperto di computer e in sicurezza informatica, webmaster, webdesigner, webdeveloper e webmarketer. Sono il fondatore di WORCOM. Amo l'informatica, le arti marziali e il bodybuilding.


Ho anche scritto:

Link sponsorizzati